Notizie romane

Notizie rilevanti dal mondo culturale di Roma

Notizie Romane

L'Archivum Historiae Pontificiae prende velocità

Recentemente è uscito il volume 51 (2013) del rinomato Archivum Historiae Pontificiae. Un tempo era considerato la nobilitazzione vaticana poter pubblicare in essa. Ma i giorni dei Kempf, Blet e Martina sono finiti da tempo. Da allora, la rivista ha spostato sempre più il suo interesse dal Medioevo alla storia contemporanea e ai temi ai margini della storia del Papa. La crisi d'identità è probabilmente finita. Nel frattempo non sono più i gesuiti i primi responsabili. Sotto la guida del Prof. Roberto Regoli, la rivista deve recuperare il ritardo e riconquistare la fiducia dei lettori.

Storici di Friburgo al Campo Santo Teutonico

Durante un'escursione degli storici della facoltà teologica di Friburgo all'inizio di aprile, il Prof. Dr. Mariano Delgado e il Prof. Dr. Franz Mali e i loro studenti hanno visitato gli archivi e le biblioteche romane, tra cui la RIGG e la biblioteca del Campo Santo Teutonico. Tra i partecipanti era Dr. Lorenzo Planzi, che sta seguendo un progetto post-doc a Friburgo ed è attualmente al Collegio del Campo Santo. Delgado dirige la sezione di studi religiosi della Società di Görres.

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana vola verso Gerusalemme

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana è uno dei pochi istituti accademici al mondo che organizza ogni anno un'escursione scientifica con tutti i suoi studenti e professori. Quest'anno andrà a Gerusalemme all'inizio di maggio. Il principale interlocutore e organizzatore sono i francescani di Terra Santa, in quanto il loro membro padre Amedeo Ricco sta attualmente studiando al PIAC. I partecipanti saranno 46, tra cui diversi membri del RIGG. In considerazione del totale sovraffollamento di Gerusalemme con i turisti, la cura dei francescani è fondamentale per entrare nelle chiese storiche senza code. L'Istituto non è interessato alla visita turistica, ma alla ricerca dell'oggetto. Il viaggio comprende Nazareth, Gerusalemme e Betlemme.

Il patrologo Mons. Patrick Descourtieux nuovo responsabile per la liturgia

Mons. Patrick Descourtieux, membro dell'Istituto Romano della Società di Görres e appassionato fruitore della nostra biblioteca, è stato nominato da Papa Francesco come nuovo responsabile della Congregazione per la Dottrina della Fede per la Liturgia. Descourtieux è un esperto di provata esperienza sui Padri latini e greci della Chiesa. Ha pubblicato diverse edizioni della prestigiosa collana Sources Chrétiennes: Hilario di Poitiers (n. 515 e 565) e Clemente d'Alessandria (n. 446 e 537).

2 aprile: Pio XII, S. Maria Maggiore e l'Archeologia Cristiana

Non a caso Papa Pio XII sta nel Personenlexikon für Christliche Archäologie (vol. 2, pp. 1026-1027). Infatti, da studente frequentava lezioni di archeologia e conosceva molto bene il circolo intorno a Giovanni Battista de Rossi e ai suoi allievi. La sua prima azione da Papa nel 1939 fu quella di ordinare gli scavi sotto San Pietro e di affidarli al Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana. Pertanto, se Pio XII sarà canonizzato, diventerà - secondo il mio suggerimento - oltre a Papa Damaso il secondo patrono della PIAC.

Il 2 aprile il Cardinale Piacenza celebrerà una Santa Messa nel 120° anniversario dell'ordinazione del Papa alle 16.30 a S. Maria Maggiore, dove Pio XII ha celebrato la sua primizia nella Capella Paolina. Immagine: Nel 1943, Pio XII riceve gli escavatori della tomba di San Pietro, tra cui Engelbert Kirschbaum (secondo da sinistra), poi direttore dell'Istituto Romano della Società Görres.

Ulteriori informazioni

75 anni Liberazione di Roma dai Nazisti

Il 4-5 giugno 1944, Roma fu liberata dagli americani dal regime dei nazionalsocialisti e dai loro complici fascisti. Tutte le 50 persone, che erano state nascoste per mesi al Campo Santo Teutonico, sono tornate nelle loro case. L'eroe di Campo Santo Teutonico, il sacerdote irlandese Hugh O'Flaherty, che visse al collegio e da lì nascose in tutta la città 6000 persone dai nazisti e fascisti, fu uno dei primi a salutare il generale americano a quattro stelle Clark in Piazza San Pietro (vedi foto). Oggi, una lapide sul Campo Santo Teutonico ricorda questo grande sacerdote che - ironia della storia - ha salvato dal collegio tedesco migliaia di perseguitati dai tedeschi.

Per O'Flaherty vedi S. Heid / J. Ickx: Der Campo Santo Teutonico, das deutsche Priesterkolleg und die Erzbruderschaft zur Schmerzhaften Mutter Gottes während des Zweiten Weltkriegs. In: M. Matheus / S. Heid (Hg.): Orte der Zuflucht und personeller Netzwerke. Der Campo Santo Teutonico und der Vatikan 1933-1955 (Freiburg i. Br. 2015) 137–169 Heid (Hg.): Orte der Zuflucht und personeller Netzwerke. Der Campo Santo Teutonico und der Vatikan 1933-1955 (Freiburg i. Br. 2015) 137–169.

Il Museo della Liberazione a Roma (ex-sede del Kappler)

Pietro Papagallo: il prete martire delle Fosse Ardeatine

Nel 1888, anno di fondazione dell'Istituto Romano della Società di Görres, nacque il sacerdote romano Pietro Papagallo, giustiziato il 24 marzo 1944 dal comandante romano delle SS e della Gestapo Kappler nelle Fosse Ardeatine nei pressi della catacomba di San Sebastiano per rappresaglia per un attacco terroristico dei comunisti italiani (unico sacerdote vittima di questa rappresaglia). Papagallo aveva coraggiosamente nascosto i perseguitati dai tedeschi e fascisti (banda Koch) in una scuola cattolica nei pressi di Santa Maria Maggiore ed era quindi in carcere.

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana scava in Eritrea

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana (PIAC) sta diventando una perla della diplomazia vaticana, o in altre parole: l'archeologia può dare speranza per la pace e il futuro. Per due anni PIAC ha scavato la più importante città paleocristiana dell'Eritrea, Adulis, una base commerciale centrale bizantina sul Mar Rosso. Il Dr. Gabriele Castiglia è responsabile degli scavi in loco da parte del PIAC, ma sono coinvolti anche altri studenti del PIAC e dottorandi.

Presentazione del film arabo su Sant'Agostino al Campo Santo Teutonico

Termin
Datum: 29-03-2019
Ort: Campo Santo Teutonico

Il film girato in Tunisia-Algeria "Augustine, Son of Her Tears / Augustin, fils de ses larmes" (2017) verrà presentato (con sotto-titoli) al Campo Santo Teutonico. L'autore Dr. Imed Dabbour sarà presente. La presentazione fa parte del convegno Augustinus in der nordafrikanischen und europäischen Tradition. Ospiti interessati sono benvenuti.

Inizio: venerdì, 29 marzo, alle 18.30 (2 ore)

Luogo: Aula Papa Benedetto XVI (Collegio Teutonico al Campo Santo in Vaticano)