Notizie romane

Notizie rilevanti dal mondo culturale di Roma

Newman Centro di Roma

La canonizzazione del Cardinale John Henry Newman (1801-1890) il 13 ottobre richiama la nostra attenzione sulla domanda: vale ancora la pena di diventare cattolico? Di fronte a una Chiesa in profonda crisi? John Henry Newman compie questo passo all'età di 44 anni nel 1845: il predicatore anglicano diventa sacerdote cattolico. Che sia canonizzato è quasi un miracolo, perché non rientra nella nostra immagine di chiesa moderna. Ma Newman è un gigante tra i nani, un insegnante tra gli ignari, un pio tra gli agnostici, anche in chiesa. La chiesa a quel tempo nei vortici della rivoluzione era sentita e oggettivamente non meno alla fine di quanto lo sia oggi. Questo è ciò che rende così ammirevole l'incrollabile lealtà di Newman e le sue conquiste intellettuali e spirituali. Ha fondato il primo oratorio in Inghilterra, e questa tradizione continua ancora oggi. Esplorare la sua vita e il suo pensiero è il compito del Newman Centro di Roma.   

I quartodecimani e il fantasma delle chiese domestiche romane

Un mito scientifico ostinato, che si è insinuato a partire dalla fine dell'ottocento e che ha dominato la scena teologica a partire dagli anni '80, consiste nell'idea che i cristiani in origine si organizzavano in modo decentralizzato nelle cosiddette chiese domestiche in tutte le città e lì - più o meno non coordinate - celebravano l'Eucaristia nella cerchia familiare allargata. Lo si considera così plausibile che nessuno si chiede più se vi siano prove valide a tal fine. Nelle sue lettere, tuttavia, l'apostolo Paolo non parla, come viene ripetutamente affermato, di chiese domestiche con la propria celebrazione eucaristica, e nemmeno il termine "chiesa domestica" viene usato nel linguaggio paleocristiano.

2a giornata delle catacombe

La seconda giornata delle catacombe aperte di Roma si svolge il 12 ottobre. Molte catacombe che normalmente non sono aperte al pubblico saranno aperte dalle 10:00 alle 18:00. È un'iniziativa del Pont. Commissione di Archeologia Sacra.

Programma 

Archivio dell'Anima in una nuova veste

L'importante archivio di Santa Maria dell'Anima è stato completamente ristrutturato e ampliato. Gli affreschi originali e i bordi ornamentali sono nuovamente visibili dopo la rimozione dei vecchi scaffali. Il 4 ottobre Mons. Franz Xaver Brandmayr ha consegnato al pubblico le nuove sale dell'archivio. L'archivio, precedentemente gestito dal Dr. Johan Icks, sarà in futuro gestito dal Dott. Andrea Pagano (Roma) e dal PD Dr. Tamara Scheer (Vienna). L'Anima è uno dei maggiori sponsor dell'Istituto Romano della Società Görres, avendo finanziato per cinque anni un borsista. La grande sala precedente con il suo magnifico dipinto diventa uno spazio espositivo rappresentativo. La foto mostra la nuova sala studio con gli armadi d'archivio (Foto: M. Hesemann). 

Le campane del Campo Santo suonano

Il 15 settembre sono state inaugurate le tre campane del Campanile di Campo Santo Teutonico dopo che il Camerlengo ha dato il segnale di partenza all Camerlengo dell'Arciconfraternita, al direttore dell'Istituto Görres e al rettore del Collegio. Un importante donatore tedesco ha permesso di rinnovare completamente il campanile e le campane (operazione fatta dalla dita Lagitech srl). Le campane provengono dalla stessa fonderia di quelle di San Pietro, che pendono a pochi metri dalla porta accanto. Probabilmente sono sintonizzati tra loro (ma non suoneranno mai allo stesso tempo). Allo stesso tempo, il campanile ha una nuova croce a timpano.

Corso di Iniziazione alle antichità cristiane

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana offre come ogni anno il suo fortunato corso introduttivo di Archeologia Cristiana, dove tutti i professori presenteranno le questioni fondamentali della loro disciplina e si condurranno una serie di escursioni. L'iscrizione è possibile dal 1 ottobre al 5 novembre al costo di 300 euro.

il Programma

15 settembre: giubileo des Camerlengo Aldo Parmeggiani

Il 31 luglio Aldo Parmeggiani, dal 2007 Camerlengo dell'Arciconfraternita di Santa Maria della Pietà al Campo Santo Teutonico, ha festeggiato il suo 80° compleanno. Il 15 settembre, con il patrocinio della Chiesa di Campo Santo, la Fraternità onora il suo Camerlengo con una piccola celebrazione dopo la Santa Messa delle 9 del mattino. Aldo Parmeggiani, nato a Merano, è giornalista e lavora per Radio Vaticana da molti anni. Non solo la Confraternita e il Collegio, ma anche l'Istituto Romano della Società di Görres gli devono molto. Senza il suo forte e sempre cordiale sostegno l'attuale lavoro dell'Istituto non sarebbe di gran lunga possibile. Ad multos annos!

Nuova pagina web del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana (PIAC) ha un nuovo, più carino e pratico sito web. Fondato nel 1925, l'Istituto si avvicina al centenario con gli stivali a sette leghe. L'istituto che si è rinnovato e aggiornato sempre di nuovo negli ultimi decenni, può sembrare, visto da fuori, un po' fuori moda, ma in realtà è eccellente, innovativo e connesso con le istituzioni accademiche in tutta l'Europa. Le pubblicazioni e le diverse campagne di scavi da sole testimoniano l'immensa diligenza e l'eccezionale livello del corpo docente e degli studenti. Il compito fondamentale dell'istituto è quello di offrire un programma di dottorato, vale a dire che tutti gli studenti sono già laureati quando iniziano al PIAC il corso dottorale in Archeologia Cristiana.