Notizie romane

Notizie rilevanti dal mondo culturale di Roma

Notizie Romane

Programma del 2° colloquio dottorandi di Archeologia Cristiana (RACTA)

Il secondo Colloquio internazionale tra dottorandi e dottori di ricerca di archeologia cristiana, tardoantica e altomedievale presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana si svolgerà come meeting online. Il programma comprende 34 brevi presentazioni di dottorandi provenienti da otto paesi. Fortemente rappresentata è la Bulgaria, dove nel 2023 si terrà il prossimo Congresso Internazionale di Archeologia Cristiana. Il convegno viene organizzato autonomamente dai dottorandi, ma viene sostenuto dal PIAC e dall'Istituto Romano della Società di Görres. Tutte le informazioni sulla registrazione e l'acquisto degli atti del primo convegno si trovano qui:

RACTA II

Il Campo Santo Teutonico nel "Rheinischer Spiegel"

Se non conoscete ancora il quotidiano del Basso Reno "Rheinischer Spiegel" - il Rheinischer Spiegel conosce il Campo Santo Teutonico! Con un lungo articolo del 16 novembre, Nadja Becker descrive il bel posto, che grazie a Corona sembra ancora più incantato del solito. La bella descrizione offre motivo di correggere le false affermazioni di un libro di Roma pubblicato nel 2020, in cui si sostiene che il Presidente federale austriaco presiede il Campo Santo Teutonico, e il rettore è nominato dai vescovi di Monaco, Colonia e Salisburgo e da un cardinale di Curia. Nel caso in cui non sia già noto: Campo Santo Teutonico è diretto dal Rettore, e il Rettore è nominato esclusivamente dal Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano. Informazioni sul Campo vedi qui.

Rheinischer Spiegel

Il presepe di Cristo in Santa Maria Maggiore a Roma

dedicato a Girolamo nel XVI centenario della sua morte (420-2020)

Santa Maria Maggiore - la grande Chiesa della Vergine Maria - si trova sul colle Esquilino, a poche centinaia di metri a nord del Laterano, la Chiesa Episcopale di Roma. Da tempo immemorabile, la chiesa mariana ospita il presepe di Cristo, particolarmente venerato durante il periodo natalizio. Dal mio punto di vista, è plausibile che questa magnifica chiesa, ancora oggi impressionante, ospitasse una reliquia eccezionale e che l'arrivo di (una delle) reliquie della Natività da Betlemme abbia spinto la costruzione di questa chiesa all'inizio del V secolo.

Il Campo Santo Teutonico nell'Osservatore Romano

L'edizione tedesca dell'Osservatore Romano riporta sempre in dettaglio il Pont. Collegio teutonico e il cimitero in Vaticano. Il numero del 6 novembre rende omaggio alla visita del Papa la festa della Commemorazione dei Defunti. Dopo il suffragio per i morti, il Papa è passato davanti alle tombe della Società di Görres. La foto a tutta pagina dell'Osservatore lo ritrae alla tomba di mons. Ludwig Voelkl, che diresse l'istituto nel 1959-1971. C'è anche Kurt Körbel (1930-1969), l'assistente del RIGG, morto giovane (entrambi onorati nel Personenlexikon zur Christlichen Archäologie).

Il Campo Santo Teutonico brilla come nuovo

Durante il silenzio di Corona, i lavori per la facciata dell'"ospizio" di Campo Santo Teutonico potrebbero procedere rapidamente. Ora l'impalcatura non c'è più: il vecchio complesso brilla come nuovo. Le cornici bianche decorative delle finestre si stagliano contro il cinabro del muro. Lo splendore della facciata rococò è stato restaurato. Si possono vedere i mattoni sottili del piano terra. In questa occasione, anche la sala di Carlo Magno al primo piano è stata dotata di un impianto di condizionamento dell'aria.

Campo Santo Teutonico

Notizie dalla "Rivista di Archeologia Cristiana"

Il più importante organo di archeologia cristiana, la Rivista di Archeologia Cristiana, è sul mercato con il volume attuale (2020). Contiene articoli sui sarcofagi romani, il primo cristianesimo romano, la sacralizzazione della cinta muraria romana, la chiesa di S. Eusebio, gli scavi del PIAC ad Adulis, ecc. (contenuto). Due importanti novità riguardano le pubblicazioni del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana:

  • Tutti i 146 libri del PIAC e l'edizione 2020 del RACr possono ora essere ordinati online.
  • La RACr sarà pubblicata - come già in passato - in 2 fascicoli all'anno (circa 200 pagine ciascuno) a partire dal prossimo volume. Questo per garantire che i contributi possano essere pubblicati più rapidamente e che la rivista sia più presente sul mercato.
  • I nuovi articoli proposti alla Rivista saranno così esaminati intorno al 1 dicembre e al 1 maggio.

Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana - sito web

Il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana ha un sito web rivisto con una migliore funzionalità, una chiara prioritizzazione delle informazioni e una più rapida leggibilità. L'informazione per gli studenti è la priorità assoluta, seguita da pubblicazioni con accesso diretto all'acquisto di libri. Seguono i progetti e i prossimi congressi. La parte finale è costituita dalle informazioni sull'istituto e la sua storia. Suggerimenti per il miglioramento sono graditi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Website PIAC

Discorsi inaugurali al Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana

In occasione dell'apertura dell'Anno Accademico 2020/21 del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana il 5 novembre nella Chiesa di Santa Prassede, mons. Il Dr. Hans-Peter Fischer ha tenuto un discorso di benvenuto e ha presentato in dono due fotografie storiche che documentano lo stretto rapporto tra il Campo Santo Teutonico e l'Istituto Archeologico (saranno presentate in un articolo successivo). È seguito il discorso di apertura del rettore dell'istituto Stefan Heid, in cui ha affrontato in particolare la sfida che Covid ha posto agli studenti, ai docenti e allo staff..

i discorsi

Maria de las Mercedes difende sua tesi su Ratzinger

Maria de las Mercedes Montalvo García, che fin dalla sua fondazione ha visitato regolarmente la Biblioteca Romana Joseph Ratzinger / Benedetto XVI in Campo Santo Teutonico, presenterà all'università Teresianum la sua tesi di dottorato "La Preghiera di Gesù al Getsemani, Liberazione e Divinizzazione dell'uomo". Il Contributo di Joseph Ratzinger" (Aula 1). Moderatore è il Prof. Denis Chardonnens, correlatori sono il Prof. James Corkery, s.j. e il Prof. Christof Betschart, ocd.