Dall'Istituto

Quando il RIGG cominciava a parlare

L'Istituto di Görres è stato a lungo "muto" non solo in senso letterale, ma anche per quanto riguarda la sua missione. Fin dalla sua fondazione nel 1888, è stata dedicata esclusivamente all'edizione di testi storici, e non ha quindi avuto alcun impatto esterno, ad esempio sotto forma di lezioni. Inoltre, il regista di lunga data - Stephan Ehses di Treviri (+ 1926) - dipendeva in realtà dal fatto di non parlare o di parlare poco in inverno a causa di una malattia alla gola, e come un pesce muto copiava le sue schede del Trentino.

Solo dopo la seconda guerra mondiale iniziarono le conferenze pubbliche per il grande pubblico, che si tennero nella grande sala al primo piano del cosiddetto Damenstift (foto in basso).

Nel 1962 il "Damenstift" fu demolito e ricostruito. Per questo motivo dal 1963 al 1965 le conferenze di Görres si sono tenute nell'Anima.

Nell'attuale nuovo edificio degli anni '60, la sala conferenze si trova al piano terra. Negli anni '60 Ludwig Voelkl era direttore dell'Istituto Görres. Probabilmente immaginava le conferenze pubbliche come una sorta di lezione accademica, perché ora la sala era dotata di un potente leggio.

La foto qui sopra mostra lo storico della Riforma Erwin Iserloh di Münster che sta in piedi davanti al leggio. Era stato membro del collegio dal 1947 al 1950. L'occasione esatta è incerta; sembra una cerimonia (fiori, presenza di un vescovo).

In ogni caso, lo stile sobrio degli anni Sessanta è chiaramente riconoscibile. La sala è dipinta di bianco brillante. Uno voleva assolutamente la luminosità.