Suggerimenti di lettura

Chi realmente ha inventato i "Körperwelten": il chirurgo toscano Antonio Magnani

Prof. Massimiliano Ghilardi (Istituto Nazionale di Studi Romani), appassionato esploratore del culto barocco del martire, presenta una scoperta sensazionale nel suo studio intitolato "Il Santo con due piedi sinistri" (LuoghInteriori 2019): La ricostruzione tecnicamente e anatomicamente perfetta dei martiri dalle loro ossa con un metodo completamente nuovo, la ceroplastica non risale a von Hagens, ma al chirurgo toscano Antonio Magnani.

Sulla base di meticolosi studi d'archivio, Ghilardi è riuscito a trovare questo inventore fino a quel momento praticamente sconosciuto. Magnani iniziò alla fine del XVIII secolo con l'incoraggiamento dei papi a ricostruire nel modo più fedele i corpi dei santi dalle ossa rinvenute nelle catacombe e a presentarli in ceroplastica al momento del loro presunto martirio. Naturalmente, questo ha richiesto anche una ricerca sulle circostanze della morte. La ricostruzione della presunta espressione facciale è stata particolarmente delicata. In che misura il lavoro di grande successo di Magnani ha ispirato l'antropologia moderna o la medicina legale sarebbe un argomento a parte. Questi corpisanti in ceroplastica divennero subito così popolari che ancora oggi si possono trovare in numerose chiese barocche in tutta Europa, spesso esposte in altari con facciate in vetro.

Qui il libro