Professore al Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana: il convertito Erik Peterson

Erik Peterson (1890-1960) fu professore di teologia protestante a Bonn prima della sua conversione a Roma nel 1930, che segnò l'inizio di un periodo estremamente difficile della sua vita, principalmente a causa della sua opposizione a tutto il cattolicesimo politico e quindi anche al nazionalsocialismo. Giancarlo Caronello e Antonio Zani stanno pubblicando le opere di Peterson in undici volumi in italiano. Ora è apparso il decimo volume, la traduzione di "Chiesa antica, giudaismo e gnosis" (orig. 1959). Il volume è stato anche sponsorizzato dalla Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger, poiché Ratzinger conosceva e apprezzava Peterson.

Il giornalista Kronawitter sul Campo Santo

Forse anche perché ha lo stesso nome di battesimo - Max - il noto regista e giornalista Kronawitta presenta il prete di Kellberg Max Schwarz (1879-1943) in un libretto illustrato. Non è erudito, ma presenta amorevolmente e con molti tocchi biografici propri - Kronawitter viene da Kellberg - un prete della diocesi di Passau che è anche significativo per il Campo Santo Teutonico. Perché Max Schwarz ha vissuto lì dal 1908 al 1910. Durante questo periodo, anche lo storico Franz Joseph Dölger, più tardi molto influente, era al collegio.  

La serie d'immagini di Cornelia Mittendorfer su luoghi del sapere a Roma

Dove vive la scienza oggi? Nelle grotte? Dove portano le tracce degli "intellettuali", com'è il loro ambiente? Noioso? Stimolante? La fotografa austriaca Cornelia Mittendorfer ha compilato un volume quadrato di affascinanti foto in bianco e nero dei luoghi del sapere di Roma. Roma è forse la città del mondo con più istituzioni umanistiche. Ma chi ha mai avuto l'idea di farne un libro di fotografie che offra intuizioni suggestive negli angoli interni degli spazi scientifici prima che tutto evapori nell'invisibilità digitale in questo tempo di sconvolgimenti? Ci sono ancora i laboratori, le biblioteche barocche, gli schedari, già incolori, prima che spariscano nelle veloci traiettorie dei dati.

Video sul libro sulle medaglie della Roma barocca

Il libro "La città d'argento: Roma nello specchio delle medaglie" (Hirmer 2021), eccellente e raccomandabile sotto ogni aspetto, offre incomparabili intuizioni non solo sull'architettonica barocca di Roma, ma anche sul ricco patrimonio della Staatliche Münzsammlung München, dove è stato compilato il presente volume. Ignacio García recensisce il volume sul canale YouTube di RIGG. Per il suo formato rappresentativo, il prezzo basso e le splendide rappresentazioni, il volume è ideale come regalo ed è un dovere di ogni "romanófilo".

canale Youtube

Massimiliano Ghilardi: somma della politica papale delle reliquie

Massimiliano Ghilardi, attualmente il più grande esperto della pratica barocca delle reliquie a Roma, descrive in dettaglio nel suo ultimo libro le misure prese dai papi del XVII secolo per conservare e saccheggiare le catacombe per trovare le reliquie dei santi martiri (pp. 1-144). Egli attinge principalmente agli editti papali (pp. 147-209). Segue una bibliografia esaustiva (pp. 211-251).. L'intensificazione della ricerca delle reliquie dei martiri a Roma rappresenta uno degli aspetti più importanti della risposta tipicamente romana alla Riforma, al di là del programma ufficiale di riforma del concilio di Trento.

Saeculum sanctorum

Ingo Herklotz descrive il giovane Richard Krautheimer

Lo storico dell'arte Ingo Herklotz di Marburgo tratta il suo collega Richard Krautheimer (1897-1994), uno degli "storici dell'architettura più letti e influenti del XX secolo" (p. 7). In un volume ponderoso tratta gli otto anni della sua vita dal 1925 al 1933. Krautheimer, emigrato negli USA alla fine del 1935, continua i progetti di ricerca che aveva già concepito in Germania e nel 1930-1935 in Italia. In questo senso, la fase iniziale è decisiva per un apprezzamento della persona.

Libretto sulla Sala Nervi in Vaticano

Per la sala d'udienza di Paolo VI doveva essere sacrificato il Campo Santo Teutonico. Originariamente la sala doveva essere tre volte più larga e ospitare 20.000 persone invece delle 6.000 attuali. Perché questo calice sia passato dal cimitero tedesco, è una buona domanda.

Altare e Chiesa: rimangono soltanto 200 copie

Dopo due anni di vendita, delle 1.900 copie di "Altare e Chiesa" stampate in due tirature, sono rimaste solo 200 copie in magazzino presso la casa editrice Schnell & Steiner. Si dovrebbe pensare lentamente ad assicurarsi di una copia. Come si spiega il successo del libro: ampiezza dell'argomento - attualità - design del libro - marketing - qualità generale. Un'edizione in lingua inglese dovrebbe essere pubblicata all'inizio del prossimo anno.

Altar und Kirche