Archivio dell'Istituto Romano della Società di Görres

L‘ archivio dell'Istituto Romano della Società di Görres (Archiv des Römischen Instituts der Görres-Gesellschaft - abbreviazione consigliata: ARIGG) raccoglie principalmente, insieme ad alcuni fondi sporadici (di Joseph Wilpert, Arnold Angenendt e altri), la corrispondenza commerciale di tutti i direttori dell’Istituto, in ordine cronologico:

  • 1888-1895 Johann Peter Kirsch
  • 1895-1926 Stephan Ehses
  • 1926-1941 Johann Peter Kirsch
  • 1941-1949 Hermann Stoeckle
  • 1949-1959 Engelbert Kirschbaum S.J.
  • 1959-1971 Ludwig Voelkl
  • 1972-1975 Ambrosius Eszer O.P.
  • 1975-2010 Erwin Gatz

Fondi

Il materiale è ordinato in 13 serie (senza indici):

  1. Generale (26 cartelle: corrispondenza commerciale dei direttori Kirsch, Ehses, Kirsch, Stoeckle, Kirschbaum, Voelkl, Eszer e Gatz: 1876-2010)
  2. Collaboratori (2 cartelle: 1950-2010)
  3. Römische Quartalschrift (11 cartelle: 1931-2005)
  4. Conferenze pubbliche (1 cartella: 1975-1990)
  5. Varie (V.1 Scritti in onore di Hoberg; V.2 copie delle corrispondenze di Ehses e Kirsch; V.3 Carl Maria Kaufmann)
  6. Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell'Arte in Roma (3 cartelle: 1956-1986)
  7. Materiale antico senza ordinamento (VII.1 e VII.2: corrispondenza commerciale e documenti di lavoro die direttori Kirsch e Ehses; VII.3: documenti della biblioteca; trattati di Vinzenz Schweitzer)
  8. Stephan Ehses
  9. Joseph Wilpert
  10. Walter Kuhn
  11. Varia (materiale senza appartenenza)
  12. Ludwig Voelkl. Vi è anche l’ampio archivio fotografico della Basilica di San Pietro realizzato da Voelkl (incompiuto) e l’archivio fotografico della Necropoli vaticana, realizzato all’epoca di Eszer (incompleto).
  13. Erwin Gatz

Fondi complementari

I più consistenti fondi di archivio della Società di Görres (insieme all’archivio della Società di Görres anche la collezione Onnau) si trovano nell’archivio storico dell’arcivescovato di Colonia. Si tratta del deposito Görres, che raccoglie gran parte della documentazione dalla fondazione della Società fino al 1938. L’indice realizzato da Hans Elmar Onnau è ora disponibile on line, ma le possibilità di ricerca sono disomogenee. Non è possibile, ad esempio, cercare la corrispondenza di una specifica persona, ma, in tal caso, è necessario sfogliare i diversi fondi. Lo stesso vale per la collezione Onnau, che si trova anche in HAEK e contiene diverso materiale d’archivio della Società di Görres, dagli inizi agli anni Settanta del Novecento. Tuttavia mancano quasi del tutto gli anni del dopoguerra. Questa raccolta possiede un indice, non disponibile on line.
L’archivio del Campo Santo Teutonico raccoglie gli atti dei rettori, che comprendono molti argomenti di competenza della Società di Görres e della Römische Quartalschrift: Campo Santo e GG 1894-1914 (ACST 10 750) e 1955-1960 (ACST 10 755), corrispondenza del rettore Stoeckle (ACST 20 020 fino a 20 050), Stoeckle e RQ 1943 (ACST 20 150), Schuchert e RQ 1955-1962 (ACST 21 075), Gugemus e RQ (ACST 22 100 - 22 112 sotto la "R") e Hanssler e GG 1960-1972 (ACST 23 030) e 1972-1974 (ACST 23 031).
Lasciti sporadici di Kirsch, Stoeckle e Voelkl si trovano anche nell’archivio del collegio sacerdotale del Campo Santo oltre ad altri atti sciolti (ACST 17 150-17 151: corsi di studio per insegnanti di religione organizzati dal collegio e dal RIGG 1959-1970; 10 750: i rapporti tra A. de Waals e la Società di Görres 1884-1914; 10 755: i rapporti tra A. Schuchert e la Società di Görres 1955-1960). Il lascito principale di Kirsch si trova nell’archivio dell’Istituto Pontificio di Archeologia Cristiana; quello di Kirschbaum nell’archivio dell’università gesuita Gregoriana, entrambi a Roma.


Letteratura

C. Regin, Tesori di carta. Guida agli archivi e alle collezioni degli istituti membri dell'Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell'Arte in Roma, Roma 1998, 79-81.